PRESEPIO ELETTRONICO MULTIMEDIALE

TEST DEL SEQUENCER



SOMMARIO

Di seguito viene riportato lo schema dei collegamenti per il test di sistema:


alimentatori a parete

Fig. 1 -  Schema dei collegamenti per il test di sistema

Cliccare  su uno dei blocchi per visualizzarne la foto relativa!

 


SEQUENCER DA TESTARE



Lo scopo del test di sistema e' quello di verificare il sequencer al massimo delle sue capacita'.

Nella Figura 1 e' riportato un diagramma a blocchi dei componenti utilizzati per il test di sistema.

Il sequencer e l'interfaccia rele' sono stati alimentati tramite due alimentatori a parete da 500 mA rispettivamente programmati per una tensione di 9 e 12 Volts.




TORNA AL SOMMARIO

CENTRALINE



Per il test di sistema sono state assemblate due centraline classiche. La prima centralina denominata: "CENTRALINA A" e' stata collegata alla COM1, mentre la seconda centralina denominata: "CENTRALINA B" e' stata collegata alla COM2.



Foto 1 - Centralina A



Foto 2 - Centralina B

TORNA AL SOMMARIO

COPPIA DI CONTROLLER PER LUCI A BASSA TENSIONE



Per il test di sistema sono stati assemblati due controller per luci a bassa tensione. Il primo controller e' stato collegato alla COM1 mentre il secondo controller e' stato collegato alla COM2.



Foto 3 - Coppia di controllers usati per il test

Per poter collegare alla  stessa porta COM1/COM2 sia la centralina che il controller, sono stati utilizzati i cavi splitter in dotazione con il controller.



Foto 4 -  Particolare dei due splitter collegati sulla COM1 e COM2

Per alimentare i due controller e' stato utilizzato un alimentatore ATX per PC sfruttando le due tensioni d'uscita: 5V e 12V.

La tensione a 5V e' stata utilizzata per alimentare gli ingressi dei gruppi G1 e G2, mentre la tensione a 12V e' stata utilizzata per alimentare il controller stesso.



Foto 5 - Alimentatore ATX per PC utilizzato per alimentare i controllers

Per poter accendere l'alimentatore ATX e' necessario collegare a massa il filo verde POWER SUPPLY ON (attivo basso). Collegare questo filo di colore VERDE ad un filo qualsiasi di massa di colore NERO.




Foto 6 - Particolare del loop per attivare l'alimentatore ATX

Per provare le uscite dei controllori sono stati approntati 4 piastrini (uno per ogni gruppo) contenenti 7 led con le rispettive resistenze di limitazione da 220 ohm.

Le resistenze sono state dimensionate per una tensione d'alimentazione a 5 Volts e una corrente di circa 15 mA.

Fig. 2 - Piastrino di led per la prova di un gruppo G1/G2 del controller luci a bassa tensione 

Attenzione a non invertire i fili ! 

Il catodo del led va collegato all'uscita dell'integrato ULN 2003, mentre la resistenza va collegata a +5V.

Per stabilire il verso di collegamento, utilizzare un tester per individuare il morsetto a +5V.

 TORNA AL SOMMARIO


INTERFACCIA RELE'


Per il test di sistema e' stata assemblata un'interfaccia rele'.

Ai rele' non e' stato collegato alcun carico visto che lo stato di ogni singolo rele' e' indicato dall'accessione/spegnimento del diodo led collegato collegato in parallelo alla bobina di eccitazione.

 

Foto 7 - Interfaccia rele' utilizzata per il test di sistema


TORNA AL SOMMARIO


SCRIPT DI PROVA



Per effettuare la prova e sollecitare tutti i componenti del sistema e' stato preparato un apposito batch file denominato:
TEST.BAT

All'interno lo script chiama i seguenti batch files:
La sequenza e' ciclica e si svolge nella seguente maniera:

TEST DELL'INTERFACCIA RELE' - RTEST.BAT

TEST DELLA CENTRALINA - TESTx.BAT

TEST DEL CONTROLLER - XTESTx.BAT

TORNA AL SOMMARIO